sabato 27 settembre 2014

Federica e Francesca

Stasera con noi, in MIRIAM moglie di Gesù, debuttano Francesca Lenzi e Federica Angeloni, due allieve-attrici che lavorano per la prima volta come professioniste. 
Anche questo è un segno del Teatro La Baracca.

Che lavora in periferia. Che lavora senza finanziamenti pubblici (o privati). Che è ostacolato e snobbato. Grazie a tutti coloro che ci sostengono con la loro presenza.



venerdì 26 settembre 2014

MIRIAM


Sabato 27 settembre 2014, ore 21 al Teatro La Baracca di Prato (via Virginia Frosini 8)
MIRIAM
Moglie di Gesù
scritto e interpretato da Maila Ermini
con Gianfelice D'Accolti,
con Federica Angeloni
e Francesca Lenzi.
Miriam, fra amore impossibile e struggimento del tango, la vuole far finita con Gesù che si è innamorato di lei, un'atea. Miriam picchia chi la dileggia, diventa violenta con chi offende il suo amore impossibile. Sull'amore paradossale di una sguattera per un extracomunitario che si dichiara 'figlio di Dio', si avventano i costruttori del sistema, mentre lei è in carcere a causa sua: l'avvocato, che non la difende; il vice-vescovo, che fiuta l'eresia, il giornalista per costruire l'evento; le detenute che la sbeffeggiano e la guardia che la compatisce. Miriam rimane al centro di un'assenza: la sua vita, da vittima della Terra che cercava il riscatto nell'amore, si sottrae al processo e scompare, forse 'miracolata', nell'evanescenza del suo corpo danzante.

www.teatrolabaracca.com

giovedì 25 settembre 2014

BIFFONI, ABBASSATE LE TASSE!

Dopo la vincita della gara del gas, il Comune di Prato dovrebbe incassare un po' di soldi.

Dunque, perché non abbassare le tasse sulla prima casa? Sono asfissianti, i pratesi sono davvero alla canna del gas. Non ce la fanno! Non abbiamo più soldi, e voi contribuite al nostro lastrico definitivo!

Non venite a raccontare la favola bella che investirete nella riqualificazione delle Cascine di Tavola o di Gonfienti, tanto non farete nulla come chi vi ha preceduto!
La vostra occupazione sarà quella di occupare altro suolo, costruire ancora e ancora!

Biffoni, abbassate le tasse! 

E' la prima cosa concreta che avete fatto, quella di alzare le tasse, e per ora l'unica dal vostro insediamento. Vergogna.

mercoledì 24 settembre 2014

L'unica Gonfienti possibile non la vorranno mai

Lorenzo Tempestini di Pratosfera mi informa che è stata creata una app per visitare idealmente la Gonfienti etrusca e mi chiede cosa ne pensi.
L'idea era già stata annunciata dall'ex assessore alla cultura della Provincia di Prato, Edoardo Nesi, qualche tempo fa.
Una Gonfienti visitabile sull'iPad.

Sembra davvero una presa per i fondelli che, a parte il pregio e la simpatia del 'manufatto' in sé, intende nascondere i misfatti compiuti in questi anni dalla politica e dai suoi nominati.

La app, più che una visita, a chi conosce le vicissitudini del sito archeologico, evidenzia ancor più la disastrosa politica culturale messa in campo in questi anni in Toscana, ovvero quella della menzogna e della retorica; evidenzia quello che la app non mostra, ossia l'occupazione del territorio con un inutile Interporto, conseguente ampliamento dell'Aeroporto di Firenze e proliferazione di centri commerciali che hanno distrutto o stanno finendo di distruggere la Piana fra Prato Pistoia e Firenze, e la sua economia.

E quindi, e soprattutto:  stanno cancellando per sempre la nostra identità culturale profonda.

L'unica Gonfienti possibile non la vorranno mai.


http://www.pratosfera.com/2014/09/24/scoperta-delle-meraviglie-gonfienti-app/

Tutti quelli come Miriam, che non contano nulla

Stamani, a colazione, un bel discorso sulla nostra piccolezza.
Non solo perché umani, mortali, fragili.

Ma anche perché non contiamo nulla.
Grandi potenze, grandi poteri, grandi organizzazioni, qui e là, ci distruggono, ci annientano ogni giorno, pur mantenendoci in vita.

Basta pensare alla luce, alla corrente, per capire che questo Internet, da molti chiamato rivoluzionario e salvifico, non lo sia poi davvero.

La mia libertà inizia e finisce lì, all'interruttore.

Miriam, moglie di Gesù parla proprio di questo, del nostro essere nulla rispetto a un sistema oppressivo, schiacciante, che vuol farla finita una volta per tutte con i puri della Terra. 

Per questo Gesù - posto che quello che dice di essere lo sia - tornato, ha una gran difficoltà a trovare l'amore; e lo trova in una donna. Una donna semplice. "Beati i poveri di spirito, perché di essi è il regno dei cieli...Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio." (Matteo, 5)

Il Gesù oggetto di fede è una questione secondaria rispetto al senso di quello che ho scritto, e non solo perché io non sono credente.  Ma spesso, quando si va in questo settore, la Chiesa di Roma comincia a storcere la bocca e si trincera nella più antica e sterile ottusità.

martedì 23 settembre 2014

DISCORSO SULLA POLITICA IN UN CIRCOLO DI PRATO

Prato. Mi seggo in un circolo a prendere un caffè, pausa prove.

Mi riconosce e saluta un tessitore.

TESSITORE   (Guardando la televisione) Ma l'hai visto, che pena. Ma...Berlusconi non era inquisito non era condannato, che era, e ora Renzi lo accoglie a Palazzo Chigi...via. I' babbo di Renzi, inquisito, ma io non lo so...non c'è verso, non ce n'è uno pulito...Ma a chi si dà ora il voto...I' Biffoni, no, non lo rivoterei neanche...E' tiepido, non ci emoziona, via...I' che dice? Poco...A me non mi garba neanche Grillo, ecco, non mi garba per nulla, ma a chi lo do i voto, mah... Ora anche nelle province, e si mettono loro stessi, si mettono loro, si votano da sé, ma roba da matti, roba che non s'è vista neanche nel ventennio, roba che, via...
Guarda,  se si va a votare ora, Renzi non ne piglia neanche uno, viene spazzato via... se si votasse ora. E lo sa bene, tant'è che se ne va in America..Lo sai i' che?: prevedo tanta tanta, ma proprio tanta gente da Grillo, al Circo Massimo.

Intorno, tutti annuiscono.

lunedì 22 settembre 2014

I lavori mai finiti nel Comune di Prato (1): il sovrappasso pedonale sulla Tangenziale (Viale Salvador Allende)

Inizio oggi la rubrica: "I lavori mai finiti nel Comune di Prato".
Il sovrappasso pedonale sulla Tangenziale che va verso Seano -  dove in località San Giusto, via Cava incontra il Viale Salvador Allende tramite una rotatoria per il traffico veicolare a poche centinaia di metri dal nostro caro Parco Prato -,  da almeno due anni si trova nelle condizioni che vedete nelle foto sotto.
Quasi fantascienza attraversare a piedi o in bicicletta viale Salvador Allende senza rischiare la vita. Insomma da Tobbiana per San Giusto e viceversa è ormai possibile andare, anche perché le condizioni della strada che giunge sulla tangenziale dai rispettivi borghi, via Cava, è senza protezione, e per ciclisti e per pedoni, il tutto aggravato da una vegetazione pre-occupante ai cigli della carreggiata.
I pedoni e i ciclisti a Prato sono considerati nulla, soprattutto ora a elezioni concluse.
E con la periferia ci si sciacqua solo la bocca, colluttorio del politichese 'de noantri'.




Gli articoli relativi alla nuova stagione teatrale de La Baracca su La Nazione, Il Tirreno e Pratosfera

L'articolo in linea sulla nuova stagione al Teatro La Baracca ne La Nazione e Il Tirreno di ieri.
Aggiungo anche quello di Pratosfera di oggi.

http://www.lanazione.it/prato/la-barcca-il-nuovo-cartellone-del-teatro-1.233445

http://iltirreno.gelocal.it/prato/tempo-libero/2014/09/20/news/il-cartellone-autofinanziato-del-teatro-la-baracca-1.9966308

http://www.pratosfera.com/2014/09/22/baracca-teatro-pratese-fatto-passione/