sabato 3 ottobre 2015

La Marcia Giusta per Gonfienti. Com'è andata

E' andata benissimo nel senso della partecipazione, della bella giornata, e anche nel modo civile ed elegante della marcia stessa organizzata, ricordo, dal Gruppo di Vigilanza in difesa degli Scavi di Gonfienti.

Nessun rappresentante del nostro santo Comune era presente.

Il degrado e l'abbandono di Gonfienti sono sempre più sotto gli occhi di tutti. 

Magistrali e raffinate le descrizioni del Prof. Giuseppe Centauro, e non solo quella specifica su Gonfienti, ma anche quella per me indimenticabile su Ponte Petrino.






Seconda replica de "Le tre vite del ragazzo di Tien An Men"

Non sempre sono così felice per quello che faccio.
Stasera poca gente, e lo sapevamo; quando si recita di venerdì... (non si poteva questo sabato!). Però l'abbiamo fatto anche per mantenere e approfondire il senso dello spettacolo; insomma, ci serviva dopo il debutto dello scorso sabato.
Saremo di più sicuramente sabato prossimo, ma ora è importante essere soddisfatti, appagati, e lo siamo molto.

Commenti:

Annalisa:   "Spettacolo emozionante

Beppe:  Immersi in una dimensione...'evanescente' eppur tangibile che avvolge e prende la gola per le verità nascoste che contiene e snocciola nelle esperienze di un ragazzo, semplicemente un ragazzo ingenuo e carismatico suo malgrado; tre facce di una vita che rappresenta l'universo della scissione che un dramma vero ci racconta ogni volta che lo riscopriamo. E Maila e Gianfelice ce l'hanno fatto rivivere con una interpretazione che va al di là della messa in scena teatrale. Grandiosi! Indimenticabile!

Iuri:  "Bravi! Interpretazione intensa e realistica. Dovrebbero vederlo le scolaresche".

venerdì 2 ottobre 2015

Partecipare, basta scuse

Partecipate ad eventi alternativi, se volete che locali e attività indipendenti possano continuare a vivere. Serve più che chiacchiere e post.

Stasera, venerdì 3 ottobre, ore 21 replichiamo "Le tre vite del ragazzo di Tien An Men" al Teatro La Baracca.

Basta scuse.


giovedì 1 ottobre 2015

E voi che paura avete?

I cinesi continuano a scappare davanti alla locandina de "Le tre vite del ragazzo di Tien An Men", quando passano davanti al teatro. Ieri un bel giovanotto cinese, dopo essersi soffermato davanti alla bacheca, si è allontanato velocemente verso l'altro lato della strada.

Almeno loro un motivo ce l'hanno, temono ritorsioni.

Ma voi, che non siete cinesi, che paura avete?

Petizione dell'UAAR

Ricevo dall'UAAR di Firenze, e pubblico. 

"Grazie al costante impegno di Pietro Flavi e Ilaria Innocenti, il Circolo UAAR di Firenze ha lanciato una petizione tesa ad evitare che la Regione Toscana conceda definitivamente una considerevole somma di denaro alla Diocesi fiorentina in occasione della prossima visita del papa nella nostra città. Saremo molto grati a tutti coloro che condivideranno l'iniziativa e che vorranno firmare e diffondere la petizione (https://www.facebook.com/UAARFirenze).

mercoledì 30 settembre 2015

Le novellette su San Turismo Salvatore (1)

Inizio a raccogliere le novellette su San Turismo Salvatore dell'Economia.

Questa volta la novelletta è raccontata da Ser Ciuoffo da Prato e riportata da Il Tirreno di sempre.

Secondo il nostro la Regione Toscana non vorrebbe più il turismo di massa, e penserebbe di allontanare il turismo alla Disneyland, sostituendo il paese di Disney con quello di Bengodi descritto dal Boccaccio, luogo più propriamente toscano e notoriamente con le salsicce attaccate agli alberi. Secondo Ser Ciuoffo questa variante -cultura del cibo - garantirebbe di sicuro la difesa dall'assedio turistico e la cultura di qualità.
O MASSA santissima! 


martedì 29 settembre 2015

"La Marcia Giusta", camminata per Gonfienti

Dunque ci siamo: sabato 3 ottobre, ore 15 in Piazza del Comune ci ritroviamo per
"LA MARCIA GIUSTA! Camminata per testimoniare che Gonfienti Etrusca esiste nella comunità pratese". Il ritrovo sarà alle ore 15 in Piazza del Comune, con tragitto: Piazza del Comune, Piazza delle Carceri, Piazza San Marco, Lungo Bisenzio, poi a Gonfienti lungo la pista ciclabile, sosta davanti al cancello degli scavi e ritorno. In caso di pioggia la marcia si svolgerà domenica 4 ottobre, ore 15.

Intanto, per facilitarci la via, qualcuno (gli 'anonimi etruschi') ha messo dei cartelli, quelli che ancora nessuna amministrazione ha messo, per arrivare all'area archeologica. Che, come si può vedere dalle foto, è praticamente in stato di abbandono e degrado.


N.B. Chi viene, si porti due spille da balia per attaccare il volantino alla maglietta. E qualcuno anche faccia qualcosa per la Villa delle Sacca a Prato, praticamente ormai un rudere.





lunedì 28 settembre 2015

Cultura: solo 'scatoloni'

Fateci caso: le proposte culturali sono solo contenitori, 'scatoloni'.

Biennali, Settembri Ottobri, Forum, Festivalli, Jazz o Soul, Stemporanee.

Luoghi e spazi che si devono riempire, celebrare.

Delle singole opere, dei significati, nulla.

Anzi questi passano come se non esistessero, e gli autori gli artisti sono ombre del mercato e di una funzionalità che li squalifica sempre di più a favore di gestori direttori assessori politiche e politici.

Oppure li usa, gli artisti famosi, per trainare lo 'scatolone'.

domenica 27 settembre 2015

Debutto di "Le tre vite del ragazzo di Tien An Men"

Debutto emotivamente forte, con un testo difficilissimo. Non volevo fare il dibattito ieri sera, sia per motivi personali,  sia per non dare sempre lo stesso schema al mio teatro. Ma il pubblico non se ne andava, e quindi è stato giusto farlo.  Giusto anche per me, per capire cosa avevano da dirmi.   E mi hanno detto cose importanti, che mi danno gioia e forza. Ringrazio tutti. Prossima replica, venerdì 2 ottobre.

Questi i commenti scritti del pubblico:

Maura:    "Bravissimi! Una tragedia contemporanea che mi ha emozionata molto per il coinvolgente finale".

Cristina: Ognuno di noi, nel suo piccolo, porta avanti la sua silenziosa rivoluzione. Non abbandonate mai la vostra!!!"

Piera:  "Siete grandissimi artisti. Spettacolo denso di contenuti e di emozioni! Da rivedere. Anzi da rivivere. Complimenti anche per l'allestimento, che sicuramente ha favorito la comunione tra attori e spettatori".

Fulvio:  "Tre emozioni tre testimoni tre solitudini spiazzanti/l'io e l'umanità/ uno, un bimbo che emerge ucciso dal mare/ due, un giovane che interpella/ il carro armato della ricchezza/ tre, un vecchio che denuncia la storia ladra e il capitalismo impazzito."


Riscossa di Prato: trucco e paccottiglia ci sono eccome

Il SOLE 24H dedica a Prato un articolo: "La riscossa di Prato: una provincia senza trucco". (1) Nell'articolo si celebra ...