sabato 7 maggio 2016

Torna "Io passerina, tu pisellino"

Stasera, replico alla Baracca.
E' incredibile come alcuni giornali diano la notizia con un solo trafiletto, come se avessero paura di scandalizzare il pubblico. E niente foto.

Ma soprattutto, niente ironia.





venerdì 6 maggio 2016

"La Nazione" su "Lo Spettacolo della città" a Pistoia

Articolo bello bello di Piera Salvi su "La Nazione" di Pistoia.

"Eccezionale veramente": un brutto supermercato di comici

Ho visto per pochi minuti il programma televisivo sul canale LA7 "Eccezionale veramente", con Diego Abbatantuono e altri.

Il formato è quello del provino, ma il risultato è quello del supermercato - tanta roba ma pochissima qualità - , dove comici di dubbio gusto e una giuria capeggiata dallo stesso attore tentano variamente di intrattenerci e, peggio ancora, di farci ridere.

In questo programma la funzione irrisoria del comico è del tutto spenta, e viene davvero da piangere, nonostante qualcuno dei 'provinanti' possa presentarsi in modo anche buffo. 

In più, la carrellata continua non valorizza i comici, che vengono subito 'cancellati' da quelli successivi, e questo dimostra la funzione consumistica supermercatale del programma stesso,  dove i veri protagonisti sono i presentatori scrutinanti. Quindi il programma non fa nemmeno un servizio di valorizzazione di nuovi talenti.


giovedì 5 maggio 2016

La Puglia di Emiliano il furbo (2, fine)

Un piccolo reportage fotografico pugliese.
Alla Puglia, industriosa, affarista, vivace, manca però la cura del paesaggio, l'appartenenza al bene collettivo; carente il senso civico, e ancora forte ovunque per le campagne si manifesta la piaga del randagismo.  C'è molto da lavorare, Emiliano!

Castellana Grotte (Bari)


Lungomare di Bari
Porto di Bari

Bari si prepara alla festa di San Nicola

Vigne e api industriose fra Rutigliano e Conversano (Bari)


Cattedrale d'Altamura

Amor cortese post federiciano in Altamura

martedì 3 maggio 2016

Sovrappasso pedonale in Via Cava...non solo materiali non idonei


Diverse volte me ne sono occupata (1), anche se non sapevo questa storia dei materiali non idonei, così come riportano i giornali. (2).

Ora il problema non è soltanto la non congruità, ma anche il fatto che il sovrappasso è assolutamente 'assurdo', non idoneo per il passaggio, farraginoso, faticoso; insomma, un vecchietto che va in bicicletta, lo guarda e torna indietro.

Se ci arriva incolume, perché NON ESISTE una ciclabile sicura per arrivarci, ma strade senza nemmeno marciapiede, dove le macchine sfrecciano indisturbate e prepotenti: sia venendo da San Giusto, che da Tobbiana.



(1) http://primaveradiprato.blogspot.it/2014/09/i-lavori-mai-finiti-nel-comune-di-prato.html

http://primaveradiprato.blogspot.it/2013/06/prato-citta-spezzata.html

(2) http://iltirreno.gelocal.it/prato/cronaca/2016/05/02/news/passerella-mai-inaugurata-il-sindaco-si-consulta-col-procuratore-1.13403598?ref=hftiprec-7

lunedì 2 maggio 2016

La Puglia di Emiliano il furbo

Fra Campania e Puglia sono aumentate a dismisura le pale eoliche, senza nessun controllo. Quasi il doppio rispetto a qualche anno fa.  Evidentemente ci sono parecchi vantaggi ad affittare il terreno per l'eolico (1). Guastano un paesaggio mozzafiato.
Emiliano il furbo, come bene hai saputo usare il referendum sulle trivelle per la tua corsa, e pace subito fatta con Renzi, eh!




(1)  Qui alcune informazioni sui guadagni relativi all'eolico; interessante l'intervento di 'Mollier': http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=14492642

domenica 1 maggio 2016

Debutto di "Io passerina, tu pisellino". Commenti

Ieri sera il debutto di Io passerina, tu pisellino.

"Siamo rimasti piacevolmente tutti sorpresi", mi ha detto uno spettatore, "ancora una volta".

Io pure, che l'ho fatto. Mi ha lasciato un senso profondo non so di che; eppure anche certa levità. Uno spettacolo lieve e profondo. Come ho spiegato al pubblico, esso nasce per una mia esigenza interiore di 'liberazione' in questi tempi che sento molto oppressivi. Il pubblico dunque sorpreso, un po' smarrito, piacevolmente sembra dai commenti e dalle reazioni. Bello. Questa è davvero la funzione del teatro.

"Musiani o terrestri? Grazie Maila, fai sempre riflettere; è raro sentir parlare di sesso, specie se in maniera ironica. Grazie". Ilaria L.

"Spero che il pianeta Musa non sia il destino evolutivo (in-volutivo) del pianeta terra...ma poi qua era il gioco del pancino?" (Sara G.)

"Difficile parlare di sesso senza essere volgare e far sorridere. Complimenti".

"Bravissima Maila, spettacolo di grande gusto, difficile, ma ci penserò domani. Comunque complimenti anche per la trasformazione tua e della Baracca. Grazie". Maura

"Un gioco serio e originale. Ottimo allestimento. Conosciamo la tua bravura, ma non finisci mai di stupirci. Grazie, Maila.

"Il pianeta Musa è la parte nascosta che lo spettacolo mette in totale evidenza, come la luna ha il suo lato mai visto...questo è il gioco sesso amore.". Beppe.

"Ieri sera non sono stato in grado di scrivere nulla. Bello spettacolo, che lascia una strana sensazione addosso, davvero un po' 'musiana'. Parlare di sesso con questa ironia e bravura, senza scadere, come ha detto lei, nella facile comicità alla toscana, ormai volgare e di basso livello, difficilissimo e bello. Può andare bene come veicolo di educazione sessuale per i ragazzi. Ma se fossimo in un altro pianeta, appunto. Qui non glielo permettono, a Tnawa. Aggiungo che, oltre a una bravissima attrice, è una eccellente ballerina. Grazie".